Dionaea muscipula:Cloni,Cultivars e Typical Form

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FaceboolTwitter
nicolinooooo
00Friday, April 23, 2010 5:59 PM


SE DOVETE COPIARE QUALCHE PARTE SIETE PREGAti per lo meno di CHIEDERE IL PERMESSO.[SM=g27988]

Leggendo in giro diverse controversie riguardanti la denominazione delle dionee,ho aperto questo topic affinchè avessimo tutti quanti un'idea chiara di ciò che significano le parole "typical","clone",Cultivar.


Partiamo dal termine "typical form", o "typical".
la parola "typical fom", detta anche "wild form",è una parola usata per descrivere la forma più frequente di Dionaea muscipula,una dionaea che si discosta visivamente poco dalla forma più comune di dionea,quella più presente in natura e sui banconi dei vivai
.
ovviamente, non tutte le typical sono uguali, si differenziano per piccoli particolari, a volte irrilevanti, quindi non si differenziano di molto l'una dall'altra.
Il termine typical, quindi, è una convenzione, inutile e si omette, lasciando in Growlist la sola dicitura Dionaea muscipula(molto più corretta) con di seguito una piccola desrcizione della pianta,ad esempio:

Dionaea muscipula long red petiole, Vivaio elafinehocontinuo.


il termine t"typical" va ELIMINATO COMPLETAMENTE.


il Clone

Il termine "Clone" significa letteralmente "Copia".
Prendiamo in considerazione il cultivar registrato 'Wacky Traps'.
la pianta originale ha prodotto delle divisioni, che sono state successivamente date via.
Chi ha ricevuto quindi la divisione,ha avuto il CLONE del cultivar registrato 'Wacky Traps', ovvero una copia.
Ovviamente,due piante appartengono allo stesso clone se sono state ottenute per talea/divisione.

il Cultivar di Dionaea muscipula

il termine Cultivar significa "Cultivated Variety", ovvero una Dionaea muscipula le cui caratteristiche si discostano parecchio dalla "typical form",per caratteristiche "insolite", ad esempio il le trappole della 'Wacky Traps'.
si dividono in due gruppi:

I Cultivar Registrati.
A queste Dionaea muscipula viene dato un nome,da scrivere tra singoli apici, riconosciuto dalla comunità di coltivatori e registrato alla ICPS.
per registrare nomi di cultivar bisogna compilare un modulo tramite il quale effettuare la registrazione con l'International Carnivorous Plant Society(ICPS) e la International Cultivar Registration Authority (ICRA) per piante carnivore coltivate.I nomi da dare alla pianta che vorremmo registrare,sono da stabilire, e devono entrambi essere accompagnati da una descrizione pubblicata ed essere registrata con l'IRA. Se si registra un nome senza una descrizione pubblicata, è necessario includere una descrizione adeguata e illustrazioni con il modulo di registrazione sopra citato. La descrizione verra' pubblicata in Carnivorous Plant Newsletter (Journal of the ICPS), soggetto a restrizioni di spazio del giornale.
inoltre potete trovare la lista di tutti i cultivar esistenti di piante carnivore Qui.
affinchè mantengano le caratteristiche proprie del clone,queste Dionaea muscipula devono essere riprodotte per via agamica, ovvero talea o divisione.
Tuttavia:
(Maniac), 26/12/2009 11.51:



Si tenga conto che le finalità dell'esistenza dei cultivar non sono legate a propositi di mantenimento genomico, nè di dedizione tassonomica. Piuttosto, esemplari di aspetto interessante, o di speciale vigore e/o velocità di crescita vengono registrati e riprodotti, spesso massivamente, per le loro caratteristiche di particolare interesse. Quindi, nei casi in cui anche per autoimpollinazione le caratteristiche delle piante genitrici vengano trasmesse, determinati cultivars sono dichiarati riproducibili da seme.

E' chiatro che, in questo contesto, l'interesse commerciale delle piante riprodotte sia intatto (la pianta risulta desiderabile per via di tratti e caratteristiche che resero interessante pure l'esemplare registrato), mentre geneticamente siamo davanti a un DIVERSO CLONE dello stesso cultivar.

Si palesa come una buona fetta di coltivatori abbia grande interesse nel clone "di partenza" di un certo cultivar, con il suo originale patrimonio genetico, più che genericamente nel cultivar. Per alcuni cultivar, infatti, per via della dichiarata riproducibilità da seme, è ben supponibile che non esistano oggi in coltivazione esemplari riprodotti vegetativamente dall'esemplare registrato a suo tempo; d'altra parte, questi eventuali esemplari riprodotti per talea o per divisione non necessiterebbero di specifiche in nomenclatura che le distinguano dalla pianta madre e, quindi, non sarebbero oggi tracciabili da un punto di vista genetico, anche perchè non esistono dati di mappatura genetica relativi agli esemplari originali dei cultivar registrati, dai quali si potrebbero oggi condurre esami di raffronto...



Cultivar NON registrati

I cultivar non registrati sono tutt quelle Dionaea muscipula
le cui caratteristiche si discostano parecchio dalla "typical form",per caratteristiche "insolite";
queste non sono state registrate alla ICPS, il loro nome va messo tra doppie virgolette ed è riconosciuto dalla comunità di coltivatori.
queste dionee possono essere sottoposte alla trafila burocratica per la registrazione come Cultivar registrato.


nuovi cultivars

FabioDV, 02/04/2010 19.04:



come credete che saltino fuori i nuovi cultivars? O mutazioni di tessuto meristematico durante la cultura tussutale o seedlings ottenuti tra incroci di piante con determinate caratteristiche. Metà delle Dionaea "prezziolate" sono mutazioni capitate a piante della Cresco... la Crocodile è una... la Coquillage un'altra, che per chi non lo sapesse è stata presa su un bancale ad un openday della Cresco assieme ad altre particolarissime (non vorrei sbagliare la fondue).



la 'Wacky Traps' è proprio una Dionaea muscipula proveniente dai bancali della Cresco e successivamente registrata all'ICPS da Barry Rice.

Semi

vedi sopra cultivar e cloni.approfondimento.

se incrociassimo due Dionaea muscipula trovate nei garden,che non siano cloni come ad esempio "Dracula" etc,se le piante figlie non dovessero sviluppare caretteristiche dgne di nota,le si etichetta come Dionaea muscipula,anche se ovviamente ci troviamo di fronte una nuova Dionaea muscipula diversa ed unica dalle altreDionaea muscipula dal punto di vista genetico.
se dalla semina dovessi ottenere delle piante con delle caratteristiche che sono parecchio differenti dalla solita Dionaea muscipula,avremo un nuovo cultivar.(che diventerebbe cultivar registrato se registrato ad ICPS).
Ad esempio abbiamo noti i cultivar 'Cup Trap' e 'Royal Red';bene le piante che ne usciranno fuori le chiameremo Dionaea muscipula"'Cup Trap'x'Royal Red'".
Se le piante nate non dovessero presentare niente di 'Cup Traps' e niente di 'Royal Red', non è inutile la dicitura Dionaea muscipula"'Cup Trap'x'Royal Red'" perchè mutazioni rilevanti possono avvenire anche e soprattutto in seconda generazione, quando il reincrocio della pianta valorizzerà i caratteri genetici recessivi.
è quindi molto importante segnarsi il nome degli incroci da cui deriva una determinata Dionaea muscipula

Spero di essere stato chiaro
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 4:28 AM.
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com